Piani di Indirizzo Forestale

Descrizione

I “Piani di Indirizzo Forestale” sono strumenti di pianificazione settoriale concernente l’analisi e la pianificazione del territorio forestale, necessari alle scelte di politica forestale, quindi attuativi della pianificazione territoriale urbanistica con valenza paesistico–ambientale, di raccordo tra la pianificazione forestale e la pianificazione territoriale e di supporto per le scelte di politica forestale.

L’atlante “Piano di Indirizzo Forestale (P.I.F.) “ è costituito da tavole relative al territorio di pianura e collina, contenenti mappe che rappresentano ubicazione, tipologia e attitudine (naturalistica, produttiva, paesaggistica, ecc.) dei boschi, zonazione delle aree di rischio incendi, delimitazione di aree a valore multifunzionale (paesaggistico, naturalistico, didattico, ecc), vincoli, piani di trasformabilità, viabilità, ecc. informazioni orientate a fornire indicazioni per interventi e azioni di pianificazione territoriale.

Il piano di indirizzo forestale (o semplicemente “PIF”) è previsto dalla l.r. 31/2008, che lo definisce (art. 47, comma 3) come strumento:

  • di analisi e di indirizzo per la gestione dell’intero territorio forestale assoggettato al piano;
  • di raccordo tra la pianificazione forestale e la pianificazione territoriale;
  • di supporto per la definizione delle priorità nell’erogazione di incentivi e contributi;
  • per la individuazione delle attività selvicolturali da svolgere.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento
17 November 2021