diffusione della FRUTTICOLTURA

raccordo tra acquirenti e vivai per la fornitura di piante da frutto e olivi, anno 2023

Data:

24 January 2023

Argomenti

Spazio verde

Descrizione

“Dall’esperienza molto buona fin dal 2010, la Comunità Montana dei Laghi Bergamaschi ripropone il bando per la diffusione della frutticoltura. Si tratta di una operazione molto interessante per il recupero di zone marginali e non solo” spiega l’Assessore Gennaro Bellini “poiché permette l’acquisto di svariate piante da frutto (oltre 50 varietà, ndr) o di olivi a costi molto vantaggiosi, mantenendo alta la qualità delle piante”.

Il bando, che nasce dall’esperienza quasi trentennale consolidata nell’Alto Sebino, non pone limitazioni di acquisto né di impianto; pertanto, pur interessando perlopiù l’area geografica facente riferimento alla Comunità Montana dei Laghi Bergamaschi, con i suoi 38 comuni per un’estensione di ben 32.000 ettari, non limita l’ordinazione di tali piante ai soli residenti.

“L’esperienza passata” aggiunge il Presidente della Comunità Montana Adriana Bellini “ci conforta: nel 2022 sono state distribuite 330 piantine di olivo e quasi 1.000 piantine da frutta. L’estensione anche ai comuni limitrofi, nell’ampliare il raggio d’azione, apporta indubbi vantaggi a tantissime persone”

Proprio a proposito delle persone che normalmente sono interessate a questo bando, è utile specificare che si tratta perlopiù di hobbisti e semplici amanti della natura, che prediligono un certo ambiente ben curato ma che non devono preoccuparsi troppo del solo aspetto produttivo del loro frutteto. Per un’attività economica di produzione e commercializzazione di frutta, infatti, non è consigliato l’acquisto del materiale proposto, mentre per completare terreni o giardini, equilibrando l’estetica del paesaggio, il mantenimento del suolo e pur senza dimenticare la produzione “casalinga”, ecco che allora le 50 varietà selezionate e proposte si addicono ottimamente.

Si tratta di piantine innestate, selezionate, di un anno, di mele, pere, nettarine, pesche, uve da tavola, susine, fichi, albicocche, ciliegie, piccoli frutti, kaki, melograno, nocciole, noci, actinidia (kiwi), oltre alle diverse varietà di olivi sopra citate.

Sarà possibile prenotare olivi di varietà Casaliva, Leccino, Pendolino, Maurino, Nostrano di Brisighella, Bianchera e modeste quantità disponibili di Grignano e Leccio del Corno.

Il costo per ciascuna pianta da frutto è di 7,50 euro, fatta eccezione per il kiwi e la vite in vaso che costano 11 euro, mentre per l’olivo il costo è di 10 euro.

Per poter acquistare le piante di cui sopra occorre ritirare gli appositi moduli nelle sedi della Comunità Montana dei Laghi Bergamaschi, ovvero a Lovere, Casazza, Villongo, oppure scaricandoli dal sito istituzionale della Comunità Montana dei Laghi Bergamaschi. Di seguito il richiedente effettuerà il versamento tramite bonifico bancario o postale direttamente al vivaio prescelto ed indicato nel modulo.

Le domande si devono poi presentare entro e non oltre la data del 28 febbraio 2023.

La Comunità Montana dei Laghi Bergamaschi comunicherà in forma scritta, via mail a ciascun richiedente, la data esatta ed il luogo in cui le piante saranno consegnate, indicativamente a metà del mese di marzo.

I riferimenti telefonici sono presso: Comunità Montana dei Laghi Bergamaschi - Unità Operativa Agricoltura – via Del Cantiere 4 – 24065 – Lovere – www.cmlaghi.bg.it

Tel. 035 4349830 mail giuliano.covelli@cmlaghi.bg.it

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento
24 January 2023