Area disabili - Servizio Formazione all'Autonomia (SFA) e Progetti Mirati di Territorio (PMT) - Ambito Basso Sebino

Ufficio competente: Ambito Basso Sebino
Responsabile: Nominativo: dott.ssa Francesca Bianchi
  Telefono: 035.927031
  Fax: 035.927676
  Email: francesca.bianchi@cmlaghi.bg.it
  PEC: cm.laghi_bergamaschi_1@pec.regione.lombardia.it
Normativa di riferimento: - Regione Lombardia lr. 3 del 12.3.2008 Governo della rete degli interventi e dei servizi alla persona in ambito sociale e sociosanitario
- Regione Lombardia Decreto 1254 del 15-2-2010 indicazioni operative in ordine esercizio di accreditamento
- Regione Lombardia Requisiti e criteri regionali di accreditamento unità d’offerta sociali
Mezzi e modalità di comunicazione esito finale: comunicazione scritta
Modalità di avvio: Istanza di parte
ISTRUTTORIA
Ufficio competente: Ambito Basso Sebino
Responsabile: Nominativo: dott.ssa Francesca Bianchi
  Telefono: 035.927031
  Fax: 035.927676
  Email: francesca.bianchi@cmlaghi.bg.it
  PEC: cm.laghi_bergamaschi_1@pec.regione.lombardia.it
ADOZIONE DEL PROVVEDIMENTO FINALE
Ufficio competente: Ambito Basso Sebino
Responsabile: Nominativo: dott.ssa Francesca Bianchi
  Telefono: 035.927031
  Fax: 035.927676
  Email: francesca.bianchi@cmlaghi.bg.it
  PEC: cm.laghi_bergamaschi_1@pec.regione.lombardia.it

La Regione Lombardia individua requisiti e criteri per l’unità d’offerta SFA (vd sotto allegato) ed evidenzia quali

DESTINATARI :

- Persone disabili di età compresa tra i 16 anni e i 35 anni

- Persone di età superiore ai 35 anni con esiti da trauma o da patologie invalidanti che, dimessi dal sistema sanitario o socio sanitario necessitino, per una loro inclusione sociale, di un percorso di acquisizione di ulteriori abilità sociali.

- Non possono accedere allo SFA persone con prevalenza di patologie psichiatriche o in situazione di dipendenza da sostanze.

Il servizio si caratterizza per attività di socializzazione e integrazione nel territorio di appartenenza, nonché iniziative ludico ricreative. L’obiettivo principale del servizio è quello di migliorare la qualità della vita delle persone con disabilità attraverso proposte ed attività mirate a soddisfarne il bisogno di amicizia e di integrazione sociale. Obiettivo che viene perseguito attraverso attività individualizzate o in piccoli gruppi, in collaborazione con associazioni, gruppi e servizi del territorio di appartenenza.

Per le persone che non posseggono i requisiti sopra indicati, possono essere attivati percorsi di P.M.T. con le medesime finalità