Area Anziani e Disabili Voucher non autosufficienti - Ambito Basso Sebino

Ufficio competente: Ambito Basso Sebino
Responsabile: Nominativo: dott. Francesca Bianchi
  Telefono: 035.927031
  Fax: 035.927676
  Email: francesca.bianchi@cmlaghi.bg.it
  PEC: cm.laghi_bergamaschi_1@pec.regione.lombardia.it
Normativa di riferimento: Regione Lombardia lr. 3 del 12.3.2008 Governo della rete degli interventi e dei servizi alla persona in ambito sociale e sociosanitario
DELIBERAZIONE DI ASSEMBLEA N. 8 DEL 29.3.2012 DI APPROVAZIONE “Linee guida dei voucher non autosufficienti. Ambito del Basso Sebino “ (nel Piano di Zona 2012-2014)
Modalità di avvio: Istanza di parte
ISTRUTTORIA
Ufficio competente: Ambito Basso Sebino
Responsabile: Nominativo: dott. Francesca Bianchi
  Telefono: 035.927031
  Fax: 035.927676
  Email: francesca.bianchi@cmlaghi.bg.it
  PEC: cm.laghi_bergamaschi_1@pec.regione.lombardia.it
ADOZIONE DEL PROVVEDIMENTO FINALE
Ufficio competente: Ambito Basso Sebino
Responsabile: Nominativo: dott. Francesca Bianchi
  Telefono: 035.927031
  Fax: 035.927676
  Email: francesca.bianchi@cmlaghi.bg.it
  PEC: cm.laghi_bergamaschi_1@pec.regione.lombardia.it

Requisiti di ammissione

Per la presentazione della domanda di assegnazione del Voucher Sociale i cittadini residenti nell'ambito territoriale del Basso Sebino e nei Comuni sottoscrittori devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

1. Essere residenti in uno dei Comuni sottoscrittori dell’accordo di programma, appartenenti all'Ambito Territoriale;

2. Avere un'età uguale o superiore ai 65 anni alla data di presentazione della domanda, salvo casi di particolare gravità (patologia o casi particolari);

3. Avere un reddito I.S.E.E. familiare non superiore a Euro 12.000,00. Le persone con un’età superiore di 65 anni in possesso del riconoscimento della legge 104/1992 hanno la facoltà di presentare ai fini ISEE soli i propri redditi;

3/b solo per le richieste di voucher d’emergenza è prevista la possibilità di richiedere il voucher anche per i cittadini con ISEE superiore ai € 12.000,00 purchè disposti a compartecipare alla spesa complessiva (SAD+ voucher) per la quota prevista dal regolamento comunale.

4. Essere in condizione di non autosufficienza totale o parziale, certificata da apposita documentazione medica e, dove presente, da verbale di invalidità, con particolare riferimento a situazioni di demenza senile, morbo di Parkinson, morbo di Alzheimer o patologie gravemente invalidanti;
 

Successivamente alla presentazione della domanda

Presentare un PAI predisposto dall’assistente sociale di competenza, il quale dovrà comprendere i seguenti punti: dati anagrafici della persona, patologia e grado di invalidità, situazione della persona e bisogno assistenziale, composizione della rete con relativi riferimenti telefonici, piano di intervento articolato in tempi, modalità e durata dell’intervento.