Servizio di trasporto - Ambito Alto Sebino

Ufficio competente: Ambito Alto Sebino
Responsabile: Nominativo: dott.ssa Paola Sterni
  Telefono: 035.983896
  Fax: 035.962940
  Email: paola.sterni@cmlaghi.bg.it
  PEC: cm.laghi_bergamaschi_2@pec.regione.lombardia.it
Termini di conclusione: termine previsto nel singolo progetto individualizzato
Normativa di riferimento: o Legge 328/2000 "Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali"
o Legge Regionale 12 marzo 2008 n. 3 e s.m.i. “Governo della rete degli interventi e dei servizi alla persona in ambito sociale e sociosanitario”
o Piano di Zona Ambito Alto Sebino 2015 – 2017,
o Protocollo con associazione Croce Blu Lovere approvato con deliberazione di Giunta Esecutiva n. 166 del 29/10/2015
o Regolamento unico per l'accesso e la compartecipazione alle prestazioni sociali e socio-assistenziali agevolate
Mezzi e modalità di comunicazione esito finale: o Comunicazione all’interessato, da parte Assistente Sociale e/o dell’educatore Professionale, dell’accoglimento/non accoglimento della richiesta di attivazione del servizio.
Modalità di avvio: Istanza di parte
ISTRUTTORIA
Ufficio competente: Ambito Alto Sebino
Responsabile: Nominativo: dott.ssa Paola Sterni
  Telefono: 035.983896
  Fax: 035.962940
  Email: paola.sterni@cmlaghi.bg.it
  PEC: cm.laghi_bergamaschi_2@pec.regione.lombardia.it
ADOZIONE DEL PROVVEDIMENTO FINALE
Ufficio competente: Ambito Alto Sebino
Responsabile: Nominativo: dott.ssa Paola Sterni
  Telefono: 035.983896
  Fax: 035.962940
  Email: paola.sterni@cmlaghi.bg.it
  PEC: cm.laghi_bergamaschi_2@pec.regione.lombardia.it

I servizi di trasporto attuati nell’ambito dell’organizzazione dei servizi sociali  si rivolgono a persone in condizione di necessità che non riescono a trovare risposte adeguate nell’ambito della propria rete di riferimento.

Il servizio viene erogato tramite l’impiego di volontari aderenti all’Associazione Croce Blu Lovere  con la quale la Comunità Montana ha stipulato un protocollo per tutta la durata del Piano di Zona 2015 – 2017.

L’accesso al servizio presuppone:

  • la domanda da parte della persona interessata, direttamente o tramite un familiare o altra persona che lo rappresenti, al servizio sociale del comune di residenza,
  • la produzione delle informazioni e della documentazione richiesta per la valutazione finalizzata all’accesso al servizio,
  • il pagamento della quota di compartecipazione prevista a carico del soggetto fruitore.